Konya: la città turca dei dervisci rotanti

Hai mai sentito parlare dei dervisci rotanti se non nella famosa canzone italiana? Siamo andati a scoprirli a Konya, che si è rivelata una città turca in continua evoluzione, con tram, palazzi moderni e negozi in cui trovare di tutto, un bazar elegante e ordinato, moschee incredibili e dove non si può non fare un salto al Mausoleo di Rumi, fondatore dell’ordine dei dervisci rotanti, anche se non si è religiosi. Non è solo una meta di pellegrinaggio ma anche un luogo in cui l’architettura è impreziosita da maioliche e oggetti di un tempo lontano.

Un spettacolo ipnotico

Non perderti lo spettacolo delle ore 19 del venerdì sera!

Ogni settimana infatti, al “Mevlana Cultural Center”, si può assistere all’ufficiale spettacolo dei dervisci rotanti, coloro che ancora oggi portano avanti una pratica di meditazione profonda, che mira a raggiungere la purificazione allontanandosi dall’ego. Di fronte a noi, in quella sala con le poltroncine rosse, vi era una piccola orchestra. Nel palco centrale una trentina fra uomini, ragazzi e bambini in semicerchio, vestiti prima di nero poi di bianco.

All’improvviso** hanno iniziato a ruotare tutti su se stessi, sfidando le vertigini**, concentrandosi sul movimento e su Dio, senza sfiorarsi mai, senza sbandare mai, senza sbagliare mai. È stata una danza ipnotica, di piedi che si muovevano con precisione, di abiti che svolazzavano, di mani che si elevavano verso l’alto, di volti con occhi chiusi che abbozzavano espressioni beate.

A noi è parso di assistere a una sfida nei confronti della forza gravitazionale, in uno spettacolo tutto da ammirare. Prezzo del biglietto? 1,50 euro a testa, che per un’ora di esibizione ne vale davvero la pena!

Vuoi vedere il nostro tentativo di vorticare come è andato a finire? Eccoti il video!

Arigatou, alla prossima.

🇮🇹 → 🇯🇵 8941 km (in linea d’aria)

comments powered by Disqus

Articoli consigliati

Storie di straordinaria follia: il Kurdistan Iracheno

Nuovo appuntamento con “Storie di straordinaria follia” sempre in collaborazione con Simone di Radio Italiana 531 . Oggi vi portiamo alla scoperta del “paese che non esiste” ovvero il Kurdistan Iracheno.

Leggi

Storie di straordinaria follia: Puntata Turca

Storie di starordinaria follia è un podcast nato un po’ per caso, un po’ grazie a un’intuizione, un po’ perché c’è ancora chi ha voglia di raccontare e ascoltare cose belle.

Leggi

Nemrut dağı: con i piedi nella neve in Turchia

Sapevi che in Turchia si trova un monte sulla cui sommità sono state erette alcune statue più alte di noi umani?

Leggi